news ed eventi CIA

Un ottovolante di emozioni: la Valentino batte l'Altamura e sogna i playoff

La Valentino fa festa La Valentino fa festa

Su un ottovolante di emozioni, la Valentino Basket Castellaneta porta a casa un’altra vittoria, la quarta consecutiva e la nona nelle ultime dieci gare: 67-66 il punteggio finale contro la Libertas Altamura nel match valido per la 4^ di ritorno del campionato di Serie C.

Una serata dalle mille emozioni e dalle mille peripezie quella del tensostatico “Dimastrochicco”. P

roviamo a riassumere: per primo un’Altamura con il coltello fra i denti, giunta in terra valentiniana per invertire il trend negativo, a cui vanno i compimenti per la prestazione nonostante la sconfitta. Poi un arbitraggio che, purtroppo, sì è dimostrato per larghi tratti inadeguato, che ha gravato Vranjkovic di 3 falli già nel secondo periodo e che successivamente ha inspiegabilmente espulso coach Console per aver richiesto delucidazioni su altre scelte apparse discutibili. Infine, a rendere ancora più “drammatico” il pomeriggio di viale Aldo Moro, ci ha pensato De Santis che a 8 minuti dal termine ha accidentalmente rotto il tabellone: qui sono entrati in scena addetti ai lavori (e non) che hanno sostituito in tempi record il tabellone, permettendo la ripresa dei giochi e conquistando la palma di MVP della serata.

Nelle fila biancorosse la vittoria è firmata dal trio Vranjkovic-Caló-Datuowei: per il centro 23 punti e 11 rimbalzi (nonostante il minutaggio centellinato), per il capitano 18 punti con il 63% da 3 e per il ciociario 15 punti e 8 rimbalzi. Per Drava, invece, 9 punti frutto ancora una volta di triple pesanti come un macigno nell’economia del match. Per Altamura grande prestazione di un immenso De Bartolo (18 punti).

Un’altra vittoria di squadra per la VBC, che ne certifica ormai la consapevolezza e la forza che il team del presidente Nico ha acquisito in questo torneo: saper ribaltare gli esiti di una serata che sembrava aver preso la piega di quelle più negative ne è il sentore.

CRONACA - Altamura mette subito in chiaro le cose: al Tensostatico vuole vendere cara la pelle e le triple di De Santis e De Bartolo fissano sull’1-10 il punteggio al 3’. La VBC prova a scuotersi con le triple di Vranjkovic e Caló (9-15), ma Yabre da sotto e Angius da 3 portano gli ospiti sulla doppia cifra di vantaggio: nel finale Carpignano e Caló in lunetta chiudono sul 12-19 il primo periodo.

La VBC in avvio spinge per riportarsi a contatto: Vranjkovic prima trova il -3 (17-20), poi vede fischiarsi il terzo fallo all’8’ e coach Console è costretto a toglierlo dal campo nel momento più positivo. Castellaneta ne risente e Altamura ne approfitta per ristabilire le distanze con De Bartolo on fire. Nella seconda parte del quarto sale in cattedra capitan Caló che la ribalta con due triple consecutive (29-28) all’8’. Il momento positivo dei padroni di casa continua, arriva anche il +5 con Datuowei dalla lunetta, ma Fraccalvieri sulla sirena chiude sul 38-35 la prima metà di gara, lasciando intuire che Altamura non ha nessun’intenzione di lasciare la presa sul match.

Al ritorno dagli spogliatoi inizia una vera e propria battaglia che si gioca punto a punto, in cui si cerca di rompere gli equilibri con i tiri da 3: Fraccalvieri opera il sorpasso (38-40) dopo un minuto, poi due triple consecutive ancora di Caló ridanno il +4 (46-42) alla VBC. L’intensità è altissima e si segna poco, ma Castellaneta riesce a mantenersi sempre in vantaggio: Altamura arriva massimo fino al -1 con De Bartolo, ma Vranjkovic chiude sul 51-47 il terzo quarto.

In avvio di quarto periodo Castellaneta tocca anche il +6, ma la risposta di De Bartolo da 3 è immediata: 53-50 al 2’. Da qui c’è l’interruzione a causa del tabellone rotto. Si riprende dopo quasi mezz’ora e i ritmi della gara non ne risentono affatto: ogni qualvolta la VBC prova a scappare via, Altamura trova la tripla che la riavvicina. Al 6’ Papa da 3 ritrova la parità sul 57-57. Vranjkovic e poi da Drava dai 6.75 provano ad ammazzare la gara (62-57) a 1:49 dal termine, ma Altamura ha ancora la forza di risalire con Angius e De Bartolo (62-60) quando mancano 40 secondi. Vranjkovic trova due punti pesanti, ma Loperfido colpisce da 3 (64-63) a 9 secondi. Ci pensa Datuowei a mettere in ghiaccio la partita con 3/4 dai liberi: la tripla quasi da centrocampo sintetizza il copione della gara e chiude sul 67-66 la contesa.

La Valentino con questa vittoria si prende la zona play-off e stacca di due punti la quinta in classifica: il Monteroni, che sarà l’avversaria di domenica prossima, in un altro scontro diretto che si preannuncia da brividi in una stagione in cui i biancorossi non hanno alcuna voglia di smettere di sognare.

VALENTINO BASKET CASTELLANETA 67-66 LIBERTAS BASKET ALTAMURA (12-19; 38-35; 51-47)

CASTELLANETA: Drava 9, Carpignano 2, Vranjkovic 23, Bangu Mbenza, Gaudiano, Datuowei 15, Guduric, Caló 18, Casarola, Basile ne, Comes ne, Dettorre ne. All. Console; ass. Cosentino, Rotolo.

ALTAMURA: Papa 11, Yabre 2, De Santis 4, Fraccalvieri 9, Loperfido 6, De Bartolo 18, Pazzarelli 3, Setkic 6, Angius 7, Vitale ne, Desiante ne. All. Laterza.

Parziali: 12-19; 26-16; 13-12; 16-19.

Note: espulso per proteste coach Console.

Arbitri: Fiorentino e Ceo di Bari.

Le notizie del giorno sul tuo smartphone
Ricevi gratuitamente ogni giorno le notizie della tua città direttamente sul tuo smartphone. Scarica Telegram e clicca qui

Gabriele Semeraro - lun 26 febbraio

La Cattedrale di Castellaneta festeggia san Gabriele dell'Addolorata. ...

Gabriele Semeraro - mar 27 febbraio

Un ponte di solidarietà tra Italia e Albania per celebrare l'amicizia ...

La Redazione - lun 26 febbraio

Venti passi di distanza tra il glorioso passato ed un futuro tutto da vivere, ...