news ed eventi CIA

Inaugurato a Ginosa un nuovo bosco urbano realizzato con il sostegno di FINESTRENURITH

Inaugurato a Ginosa un nuovo bosco urbano realizzato grazie al sostegno di FINESTRENURITH Inaugurato a Ginosa un nuovo bosco urbano realizzato grazie al sostegno di FINESTRENURITH © FINESTRENURITH

Si è svolta oggi a Ginosa l'inaugurazione dell'intervento di forestazione realizzato grazie al sostegno di FINESTRENURITH. L'area interessata si trova a sud della città, nelle immediate vicinanze della strada provinciale e del complesso industriale della società.

L’intervento rientra in Mosaico Verde, la campagna nazionale per la forestazione di aree verdi, il recupero degli ecosistemi e la rigenerazione ambientale, promossa da AzzeroCO2 e Legambiente.

Il nuovo bosco urbano si estende per un ettaro, qui sono state messe a dimora 1000 piante tra alberi e arbusti che, con il tempo, trasformeranno l'area in un vero e proprio polmone verde, capace di offrire numerosi benefici ambientali per l'intera comunità.

Hanno preso parte all’evento d’inaugurazione Vito Parisi, Sindaco del Comune di Ginosa, Danila Pignalosa e Emiliana Bitetti di FINESTRENURITH, Daniela Salzedo, Presidente Legambiente Puglia e Mirko Cantore, Presidente circolo Legambiente “Mare e Gravine”.

“Piantare un albero equivale a coltivare e garantire un pezzo di futuro - ha dichiarato Vito Parisi, Sindaco di Ginosa - Un atto d’amore e di rispetto verso il Pianeta, il territorio, le generazioni attuali e quelle che verranno. La messa a dimora di ben 1.000 piante tra alberi e arbusti è una di quelle azioni semplici e immediate, ma dall’importante impatto. Come Amministrazione stiamo prestando particolare attenzione alla sostenibilità, uno di quei temi cruciali che rientra nell’agenda politica e amministrativa che stiamo portando avanti. Questa iniziativa, per la quale ringrazio tutti i soggetti coinvolti, rappresenta un ulteriore passo verso lo sviluppo sostenibile del nostro territorio, per il quale continueremo a impegnarci. Una nuova area verde viene consegnata alla comunità grazie alla collaborazione e all’unione di intenti tra tutte le parti coinvolte. Abbiamone cura tutti.”

Le piante messe a dimora saranno di aiuto nel migliorare la qualità dell’aria, contribuendo alla mitigazione delle emissioni inquinanti, e arricchiranno la biodiversità locale. Crescendo, inoltre, gli alberi andranno a creare una barriera fonoassorbente contro i rumori dovuti al traffico veicolare provenienti dall’adiacente Strada Provinciale. Inoltre, durante i mesi più caldi, la loro presenza creerà zone d'ombra che non solo offriranno sollievo dal caldo estivo, ma contribuiranno anche a mitigare il fenomeno delle isole di calore, rendendo l'ambiente circostante più fresco e vivibile.

Una particolare cura è stata posta nella scelta delle specie messe a dimora, selezionate per la loro compatibilità con il clima e l'ecosistema locale. Tra queste, il leccio, la farnia, il biancospino, i prugno selvatico e la roverella sono state preferite oltre che per la loro resistenza anche per capacità di integrarsi armoniosamente con la vegetazione tipica delle aree circostanti.

L’intervento di forestazione sostenuto da FINESTRENURITH rappresenta un importante passo per lo sviluppo sostenibile della città. Questo progetto non solo rafforza l'impegno di Ginosa nella promozione ambientale ma crea anche uno spazio verde per lo sviluppo del patrimonio ecosistemico locale.

“Siamo lieti di vedere aziende del nostro territorio che dimostrano una responsabilità ambientale significativa attraverso iniziative come questa. – ha affermato Mirko Cantore, presidente di Legambiente “Mare e Gravine” - La piantumazione di alberi è un passo concreto verso la riduzione delle emissioni di CO2 e la tutela del nostro pianeta. La sinergia tra aziende e organizzazioni ambientali è fondamentale per raggiungere gli obiettivi della transizione ecologica e dell’Agenda 2030. Invitiamo altre imprese a seguire questo esempio e a contribuire alla lotta contro il cambiamento climatico”.

“La strategia di sostenibilità di FINESTRENURITH si arricchisce giorno dopo giorno e si articola su tre principali pilastri: sociale, economico ed ambientale. Tra le iniziative avviate in questi ambiti nel corso degli anni, la prima su tutte è la Social Welfare Policy con programmi di cura della salute, educativi e ricreativi dedicati ai dipendenti e alle loro famiglie utilizzando un approccio "glocal” con servizi on line ma anche di convenzioni in loco, al fine di contribuire allo sviluppo e alla crescita del nostro territorio – ha dichiarato Danila Pignalosa, Responsabile Marketing e Comunicazione di FINESTRENURITH - Dal punto di vista ambientale, invece, la volontà di creare un bosco periurbano è nata di pari passo con il progetto di Ellen, la prima finestra realizzata con profilo in pvc 100% riciclato e dalle eccellenti prestazioni termo acustiche, una novità nel mondo degli infissi che trasmette un messaggio chiaro: tutti noi abbiamo una responsabilità nei confronti dell’ambiente che consegniamo alle generazioni future e le scelte quotidiane di ogni singolo individuo possono fare la differenza. A conferma del valore ambientale di questo progetto il riconoscimento ottenuto dalla finestra Ellen, vincitrice del Sustainability Award 2023 all’Archiproducts Design Awards di Milano”.

La Campagna Mosaico Verde, della quale fa parte l’intervento realizzato a Ginosa, rientra nel più ampio progetto europeo LIFE Terra che si propone di mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici attraverso la messa a dimora di milioni di alberi entro la fine del 2025. Un progetto estremamente ambizioso di cui Legambiente è l’unico partner italiano ed AzzeroCO2 sostenitore.

“La tutela degli spazi verdi e la creazione di aree boschive all'interno dei contesti urbani sono fondamentali per garantire la protezione dell'ambiente e contrastare efficacemente i cambiamenti climatici - ha dichiarato Chiara Marino, Referente area sostenibilità di AzzeroCO2. Progetti come quello realizzato a Ginosa, con il supporto di FINESTRENURITH, sono esempi tangibili di come possiamo procedere per trasformare le nostre aree urbane in ecosistemi sostenibili e vivibili per tutti.

Questi interventi non solo migliorano la qualità dell'aria e riducono l'impatto delle isole di calore urbane, ma contribuiscono anche a creare comunità più consapevoli dell'importanza del verde in città”.

Le notizie del giorno sul tuo smartphone
Ricevi gratuitamente ogni giorno le notizie della tua città direttamente sul tuo smartphone. Scarica Telegram e clicca qui

La Redazione - mar 18 giugno

Si terrà giovedì 20 giugno, alle 18 nel reparto di Pediatria dell'ospedale ...

La Redazione - mar 18 giugno

Mercoledì 19 giugno anche l'Asl di Taranto partecipa alla prima edizione dell’(H) ...

La Redazione - ven 21 giugno

La Guardia di Finanza ha individuato e sequestrato in 36 esercizi commerciali di Taranto, Pulsano, Manduria, ...